Benvenuto su IoGuadagno.it Forum. Clicca qui per registrarti adesso
Chiudi

LEGGETE TUTTI: Indagine choc sulle abitudini dei giovani

Sezione Chit Chat. Qui puoi parlare di tutto quello che desideri, anche cazzeggiare e scherzare con gli altri utenti del forum!

Come vi sembra la situazione dei ragazzi di oggi?

Senza speranza
3
30%
Preoccupante
5
50%
Risolvibile
1
10%
Chissene, noi veniamo dagli 80's
1
10%
 
Voti totali : 10

LEGGETE TUTTI: Indagine choc sulle abitudini dei giovani

Messaggiodi Chicchina » mercoledì 28 novembre 2007, 18:54

Posto questo articolo che ho appena letto, perchè descrive una situazione veramente alllucinante, che io, pur avendo solo 21 anni, critico pesantemente:



Dopo le baby prostitute e le baby cubiste, si torna a parlare degli adolescenti e del loro rapporto con sesso e alcol.
Ed i risultati sono, secondo pediatri e psicologi, alquanto allarmanti.
Tutto è iniziato quando, due giorni fa, Giuliano Amato ha denunciato la presenza di baby squillo sulle strade italiane, costrette a prostituirsi da compagni di scuola che devono pagare “debiti di gioco” o che si prostituiscono per i loro stessi debiti contratti giocando a dadi o al videopoker.
Immaginare un ragazzino di dodici anni che ha già debiti di gioco e vergognandosi di confessarlo ai genitori cerca altre strade per risolvere il problema è inquietante.

Si delinea così un quadro piuttosto preoccupante della realtà giovanile attuale.
Secondo un'indagine condotta nel 2006 dalla Società dei pediatri italiani su 1251 ragazzini tra 12 e 14 anni, al 61,8% degli intervistati capita a volte di fare qualcosa che considerano rischioso e tra i principali comportamenti considerati rischiosi c'è anche fare sesso senza protezione; il 53% bevono birra e al 37,4% è capitato, spesso o solo a volte, di vedere gli amici ubriachi; il 30,3% dei ragazzi fuma e nel 44,3% dei casi hanno amici che fumano le canne.
Inoltre la maggior parte degli intervistati maschi da grandi vorrebbero fare i calciatori, mentre le ragazze vorrebbero diventare personaggi famosi, magari della tv.

giovani_5Per una percentuale molto elevata per essere apprezzati dal gruppo bisogna essere belli e alla moda.
Insomma, i ragazzi di oggi hanno le idee ben chiare su quello che vogliono e su quali sono le caratteristiche per avere successo: calcio e televisione.
Si delinea sempre di più l'immagine di una società in cui conta soltanto apparire e in cui calciatori e veline vengono considerati dei modelli da seguire.
Secondo lo psichiatra dell'età evolutiva, Gustavo Pietropolli Charmet, “l'anticipazione delle tappe dello sviluppo è dovuta ai modelli educativi. Sono stati mamma e papà che hanno voluto che succedesse, si sono dati da fare per diversificare il modello culturale che loro avevano ricevuto. Hanno tolto loro il senso di colpa, il senso della paura. Basta entrare in una qualsiasi seconda media d'Italia e capire che è impossibile far sentire in colpa questi ragazzi o mettere loro in qualche modo paura”.

Qualche mese fa ha fatto scandalo il libro della giornalista Marida Lombardo Pijola “Ho 12 anni faccio la cubista mi chiamano principessa”, proprio per la realtà che descriveva.
Non un romanzo inventato, ma un'indagine condotta nel mondo delle discoteche pomeridiane, dove centinaia di “bambini” tra gli 11 e i 13 anni anni si ritrovano il sabato pomeriggio.
Un luogo dove ragazzine arrivano in jeans e maglietta e, una volta entrate in discoteca, “ indossano abiti invisibili e si trasformano in carne viva, pasto erotico per ragazzini affamati di sesso televisivo”.
Ed un luogo dove giovani pr arruolavano giovani cubiste, a cui chiedevano anche favori sessuali dopo il pomeriggio lavorativo.

Se una volta a 12 anni si era ancora bambini e si giocava con le bambole o le macchinine, adesso i dodicenni seguono la moda per essere accettati, hanno il cellulare, escono con gli amici, bevono e fanno sesso.
Il sabato pomeriggio si passa rigorosamente in discoteca, perché, come questi ragazzi affermano senza problemi “altrimenti, dove vado il sabato pomeriggio?”
I genitori spesso non sanno che i loro figli trascorrono le ore pomeridiane nei locali e non immaginano nemmeno il cambiamento da quando escono da casa a quando entrano nelle discoteche.
Ma a dodici anni età si è veramente pronti per tutto ciò?

Secondo Ela Aliosta, preside di una scuola media siciliana, i ragazzi “sono cambiati. E molto. Fisicamente, prima di tutto: un tempo le femmine arrivavano ragazzine in terza media. Oggi assomigliano a donne già quando entrano in prima. Soprattutto per come si vestono, si truccano, si pettinano i capelli”.
L'indagine della società dei pediatri rispecchia veramente la realtà dei ragazzi di oggi oppure, anche se ci sono casi simili, non si dovrebbe generalizzare?
I giovani si sentono liberi di poter fare quello che vogliono senza alcuna restrizione, certi di essere pronti a tutto?
Ma in questo modo non si rischia di bruciare le tappe prima del tempo?


[hr]


Sono diversi anni, più precisamente da quando ero alle superiori, che ho notato questo decadimento generale della "gioventù", che sembra non avere valori, sogni, mete da raggiungere.... la situazione è veramente preoccupante, perchè alla fine è anche a loro che appartiene il futuro.... sicuramente un buon 70% di colpa è dei genitori che sono assenti e abbandonano i figli davanti ad un televisore (dal quale si fanno fare il lavaggio del cervello), ma per il resto penso che la situazione sia sfuggita di mano anche nell'ambiente scolastico, nelle discoteche dove anche la sera fanno entrare gente anche di 12-13 anni (perchè spesso ne dimostrano di più), eccetera... Insomma, io sono stata in discoteca la prima volta a 18 anni e fino ai 13 giocavo con le Barbie...

Se una volta esageravano con le proibizioni, adesso si esagera con la libertà... e a me i ragazzi di oggi sembrano tutti delle scatole vuote...

Voi che ne pensate?


Buona serata a tutti



[align=center]
Carlotta[/align]
Il mondo si divide in due parti... chi ha la pistola carica e chi scava... tu scavi...
Avatar utente
Chicchina
Novizio
Novizio
 
Utente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anni
 
Messaggi: 46

Sponsor


Messaggiodi Pumba » mercoledì 28 novembre 2007, 19:21

Guarda io sono dell'88,19 anni,non sono così vecchio :lol:

Ma noto delle cose incredibili, nelle ragazze sopratutto, dagli attuali 12 ai 16 anni...sono molto più libertine (per non usare termini volgari) e sopratutto fingono di sapere molte cose sul sesso ma in realtà...Le ragazze d'oggi la danno via prima :D ma in realtà c'è un abisso di ignoranza >>(


La cosa "scandalo" che ho visto è che si portano "il cambio"...poveri anche i genitori che si ammazzano di lavoro :?

Vedi una ragazza uscire VESTITA come un buon padre verrebbe,e la vedi tornare vestita uguale..ma nell'intermezzo,difficilmente un genitore sà cosa succede :(

Con le faccende di oggi,spero di non avere mai una figlia :o Finirei per suicidarmi xx(
Avatar utente
Pumba Uomo
Guadagnone
Guadagnone
 
Utente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anni
 
Messaggi: 3591

Messaggiodi cicciopie » mercoledì 28 novembre 2007, 19:42

sono molto contento... si risparmia tempo nello scremare gli idioti, li riconosci al volo...
Avatar utente
cicciopie
Guadagnone
Guadagnone
 
Utente da 12 anniUtente da 12 anniUtente da 12 anniUtente da 12 anniUtente da 12 anniUtente da 12 anniUtente da 12 anniUtente da 12 anniUtente da 12 anniUtente da 12 anniUtente da 12 anniUtente da 12 anni
 
Messaggi: 8061

Messaggiodi Decayed Angel » mercoledì 28 novembre 2007, 19:59

Senza speranza, più si va avanti e peggio diventa...
Ultima modifica di Decayed Angel, mercoledì 28 novembre 2007, 20:00, modificato 1 volte in totale.
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
Decayed Angel Donna
Immatricolato
Immatricolato
 
Utente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anni
 
Messaggi: 479

Messaggiodi Chicchina » mercoledì 28 novembre 2007, 20:28

@ Pumba: certo, ci sono anche genitori che si ammazzano di lavoro, eccetera... ma quando insegni l'educazione ai figli, certe cose non succedono. I miei hanno sempre lavorato fino alle 18.00, quando tornavano a casa c'era la tavola apparecchiata ed una figlia che è dall'età di 8 anni che cresce il suo fratellino... e non ho mai aprofittato di nulla in nome del favoloso rapporto di amore e fiducia con i miei genitori.

@ Cicciopie: hai ragione, da un lato... ma dall'altro pensa a come può essere il mondo tra 20 anni in mano a gente così.... e ci saremo anche noi a subirne le conseguenze.

@ Decayed Angel: mi sembra la triste realtà...
Il mondo si divide in due parti... chi ha la pistola carica e chi scava... tu scavi...
Avatar utente
Chicchina
Novizio
Novizio
 
Utente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anni
 
Messaggi: 46

Messaggiodi AdMiNo » mercoledì 28 novembre 2007, 20:42

soluzione: bloccare i programmi di Maria De Filippi
Antonio

Non usare mai le stessa password su più siti e non usare mai password semplici o facilmente intuibili!

:arrow: leggi e rispetta il Regolamento :arrow: guarda le Faq e le Guide e :arrow: usa la Ricerca prima di postare - La ricerca è tua amica

^_^ Guadagna anche tu con i sondaggi online ^_^
Avatar utente
AdMiNo Uomo
Strade? Dove stiamo andando non c’è bisogno di strade!
Amministratore
 
Utente da 14 anniUtente da 14 anniUtente da 14 anniUtente da 14 anniUtente da 14 anniUtente da 14 anniUtente da 14 anniUtente da 14 anniUtente da 14 anniUtente da 14 anniUtente da 14 anniUtente da 14 anniUtente da 14 anniUtente da 14 anni
 
Messaggi: 25671

Messaggiodi pianolover88 » mercoledì 28 novembre 2007, 21:14

anche io sono dell'88 e non credo sia colpa dei genitori. E' l'ambiente che è cambiato. E' l'ambiente che uno frequenta. I genitori possono insegnare cos'è l'educazione e le buone maniere e state sicuri che la facciata anche quelli vuoti ce l'hanno. Quando vogliono sanno sembrare santarelli, sanno come ci si comporta perchè in famiglie "normali" i genitori cercano di fare il possibile.
E' la società esterna, la televisione (TUTTA! si salvano alcuni programmi ma i canali no, tutti hanno qualcosa che non va), la moda, il fitness, le modelle che creano false illusioni (di poter diventare così), gli altri giovani.
I genitori che puniscono, che creano paura oggi si ritrovano figli bugiardi, perchè la società rimane la stessa. Magari tuo figlio prende le mazzate ma la discoteca rimane lì. Se non è oggi è la prossima settimana che tanto dico a papà che vado a studiare da Luigi. E gli dico che compriamo un pò di pizza così ci scappano pure i soldi per una bevuta. Bello avere un figlio bugiardo.
Comunque non fate di tutta l'erba un fascio, è vero si che è preoccupante la situazione e che sta peggiorando, ma esistono anche i bravi ragazzi. Me ne rendo conto che ho una sorella che va in terza media. Fortunatamente da me le discoteche pomeridiane non ci sono perchè è una piccola città e la situazione è migliore.

Diciamocelo, ogni generazione vecchia pensa di avere valori che quella giovane non ha, e quella giovane pensa di essere più furba e innovativa. Fin dagli anni del primo conflitto mondiale è stato così. Quante volte sentiamo dire "non ci sono più le persone di una volta" pronunciato dagli anziani che si riferiscono ai sessantottini (l'ipocrisia regna in quel periodo). E i sessantottini che rivendicano l'essere "psicologicamente e emitologicamente e un sacco di mente libero.. l'interiorità dello spirito che francamente ritengo essere una delle cose più importanti per estrainarsi da un mondo che non ci riconosce più..." ma va la..

Ok è grave che a 13 anni si brucino le tappe in questo modo (anche perchè, diciamo la verità, fare sesso a quest'età è molto controproducente, si imparano cose distorte, sbagliate e si rischia di crescere male) ma la colpa dobbiamo smetterla di darla solo ai genitori e ai loro figli. In fondo che generazione è quella che possiede le discoteche? chi ha in mano le TV? chi presenta i programmi devastanti stile amici che mettono stereotipi falsi? Chi investe su pubblicità, moda, intrattenimento e tutto ciò che ora rende sbagliato il modo di crescere dei bambini? Non voglio dire nulla, l'avete già capito che è facile dire "i giovani non hanno più valori" quando sono quelli della vostra età che glieli fanno dimenticare.

Detto questo voglio precisare che non vado in discoteca e non voglio difendere nessuno. Ho 19 anni ma vado a teatro a sentire jazz (cosa che potrebbe sembrarvi strana) invece che andare in discoteca per cui non ditemi che io sono uno di quelli che non mi ritengo un "giovane alla moda" ma un "giovane con interessi"
Ultima modifica di pianolover88, mercoledì 28 novembre 2007, 21:15, modificato 1 volte in totale.
Avatar utente
pianolover88
Apprendista
Apprendista
 
Utente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anni
 
Messaggi: 99

Messaggiodi giangio » mercoledì 28 novembre 2007, 21:57

Io sono dell'89 e sono molto vicino all'idea di pumba a piano lover

Ma non attribuirei tutte le colpe ai genitori.
Certo l'input per una corretta crescita ecc lo danno loro, ma ci sono genitori che si fanno in 4 per i figli cercando di educarli, di dar loro dei valori, ma la realtà e le situazioni che questi ragazzini vivono tutti i giorni evidentemente prevalgono.

Situazioni che i genitori non immaginano neanche lontanamente.

Secondo me la cosa più malata, è la società e l'ipocrisismo che la caratterizza.

Penso che all'80% dipenda dal contesto in cui si cresce. Io vivo in un paese vicino alla costa, molto aperto, ma nonostante sia un paesello (poco + di 6.500 ab) la mentalità non è poi così chiusa. Ma sempre di un paesino si tratta e nonostante questo anche qui vedo (e vedevo quando ero + piccolo) molte situazioni come quelle descritte sopra.
Per fortuna ho sempre ragionato con la mia testa senza farmi influenzare da compagnie sbagliate e anche se ho avuto momenti un pò scombussolati penso di essere cresciuto bene. ( :P )
Ma sono sicuro che se mia madre avesse saputo di certe cose che ho fatto, o visto, o vissuto, o anche solo rischiato o avuto possibilità di fare, penso si incazzerebbe come una bestia.
A volte un bambino di 12-13 anni si trova davanti situazioni + grandi di lui ed è facile farsi coinvolgere; se lasci perdere sei uno sfigato, se ti fai prendere rischi di rovinarti.

Cmq, qualche eccezzione per fortuna c'è, ma se continua così penso si vada sempre più verso un "senza speranza"

come ha detto Pumba, pensando a queste cose, rabbrividisco all'idea di avere figli :shock:
Avatar utente
giangio Uomo
Guadagnone
Guadagnone
 
Utente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anni
 
Messaggi: 2161

Messaggiodi Chicchina » mercoledì 28 novembre 2007, 22:40

@ pianolover88: mi fa molto contenta che ci siano persone come te che sanno ancora cos'è il jazz.... e che la pensano così. Comunque è vero quello che dici, pensiamo sempre che i prossimi saranno peggio, ma comunque non possiamo negare che la gente peggiori di giorno in giorno! Fare confornti con 30 anni fa è anacronistico, ma non mi sembra che comunque si stia migliorando.

@ Giangio: sarebbe meglio se le eccezioni fossero i lobotomizzati, invece sono le persone normali....


Comunque ragazzi...

ho postato questo articolo perchè la cosa mi tocca davvero da vicino.. io ho avuto la fortuna di vivere in una famiglia che non è mai stata ricca, nemmeno benestante, anzi. Nella mia famiglia ci sono sempre stati i valori come riferimento principale e questo penso che già influisca molto. Nell'adolescenza ho litigato molto con i miei... perchè ero attirata dalle discoteche, ma non mi ci lasciavano andare :) poi perchè volevo uscire la sera come le mie coetanee (a 13 anni non era frequente uscire la sera, negli anni '90) e loro mi parlavano sempre di questo "bruciare le tappe"...

Io all'inizio non capivo.. ora capisco benissimo... perchè anche io come tutti sono uscita di nascosto.. e ne ho pagato le conseguenze purtroppo perchè mi è successa una di quelle cose dalle quali i genitori ti cercano sempre di difenderti.
E' presto. Troppo presto. Perchè si è ingenui e smaliziati, non si pensa mai che le persone possano avere cattive intenzioni e si incappa in pericoli che - come nel mio caso - ti rimangono nella mente per sempre e ti condizionano la vita creando blocchi emotivi pazzeschi.

Questo per spiegare che la situazione è grave non tanto per il discorso della società che marcisce a vista d'occhio, quanto per i pericoli che queste persone corrono! Non avete letto in questi giorni del discorso del baby-gioco d'azzardo, della baby-prostituzione per pagare i debiti di gioco, eccetera?

Non c'è bisogno di essere genitori sanguinari per educare bene un figlio, basta responsabilizzarlo e si è sicuri che al di là delle classiche "cose fatte di nascosto" lui non andrà mai.
Il mondo si divide in due parti... chi ha la pistola carica e chi scava... tu scavi...
Avatar utente
Chicchina
Novizio
Novizio
 
Utente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anni
 
Messaggi: 46

Messaggiodi pianolover88 » mercoledì 28 novembre 2007, 22:57

ecco hai l'esempio pratico, pur avendo i genitori più premurosi del mondo (anche troppo) si rischia comunque. E questo era vero prima ma ora lo è molto di più.
Si è ovvio che non puoi fare confronti con tanti anni fa ma la storia della "nuova generazione degenerata" c'è sempre stata anche se ora sta diventando una cosa seria rispetto a prima che magari ci si impuntava sul fatto che il padre non lo si chiami più signore ma "papà".
Prima un giovane era snaturato se voleva studiare al conservatorio e non impararsi "il mestiere", ora un ragazzo così lo pagherebbero a peso d'oro.

PS: si si, suono e ascolto jazz. Cosa più unica che rara per un 19enne :( e non ti dico che fatica trovare gente per suonarlo.. praticamente non sono mai riuscito a trovare una cosa stabile :D
Ultima modifica di pianolover88, mercoledì 28 novembre 2007, 23:00, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
pianolover88
Apprendista
Apprendista
 
Utente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anni
 
Messaggi: 99

Messaggiodi Pumba » mercoledì 28 novembre 2007, 23:00

Lo so che può sembrare stupido ma le differenze principali tra la mia generazione e quelli del 1990-1995 sono queste:

1) Società che cambia..Si vive per lavorare...Esiste la tv..Bambini sempre più soli e sempre più in balia dei media. La tv non è "cattiva",ma dopotutto non possono trasmettere heidi dalla mattina alla sera (per fortuna).Per cui i genitori SERVONO sopratutto per far capire ai figli il senso di ciò che vedono

2)Internet,cellulari e console...Magari può sembrare una schiochezza ma io il primo videogioco l'ho toccato a 10 anni (ho visti bambini di 4 anni con la play)..Il primo cellulare l'ho avuto l'estate della terza media (ora ce l'hanno quelli di 5° elementare) e internet l'ho avuto in 2° superiore (ho visto bambini di 5 anni con internet)

Diciamo che la "beata innocenza" dei bambini ormai non esiste più perchè i bambini\ragazzi si "informano" su internet,ma accedono a contenuti che sarebbero da evitare (e non parlo solo delle donnine nude)

Beh sciuramente il problema di base è la mancanza dei genitori,qua penso che nessuno abbia qualcosa in contrario da dire.Poi se la mancanza di controllo è colpa o meno dei genitori questo è un altro paio di maniche ( ho conosciuto padri che s'ammazzano di lavoro pur di prendere le cose alll'ultima moda per la figlia)

Poi ha inciso anche l'evoluzione dei cellulari...Quando ero alle elementari ce l'avevo quelli di 18-20 anni,io l'ho avuto a 13,ora ce l'hanno a 10 anni...Questo è "favorito" dall'esistenza di cellulari a 20-30

Senza contare l'abbassamento dei prezzi dei cellulari con fotocamera..il foto/video esibizionismo (sia sessuale che di bullismo o altro) era una cosa irrealizzabile un tempo.

Cmq per concludere ribadisco che il problema di base non sono le tecnologie,ma la mancanza di controllo da parte di chi dovrebbe insegnare.


ps: io ci lavoro in discoteca (lavoro per un agenzia che organizza sfilate ed eventi) pe cui certe cose le vedo da vicino
Ultima modifica di Pumba, mercoledì 28 novembre 2007, 23:06, modificato 1 volte in totale.
Avatar utente
Pumba Uomo
Guadagnone
Guadagnone
 
Utente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anni
 
Messaggi: 3591

Messaggiodi pianolover88 » mercoledì 28 novembre 2007, 23:27

uhm sul fatto di internet e console non condivido a pieno. Io ho il computer da quando sono nato praticamente (fin dal 286 ma mio padre ha ancora il commodore 64 da qualche parte :lol:) e ho giocato fin dall'infanzia a molti giochi. Sono cresciuto con il computer in mano praticamente (che brutta frase..) e nessuno me lo ha mai tolto di mano entro certi limiti. Stessa cosa per internet, ho conosciuto questa fonte inesauribile di risorse con mio padre già molto prima che iniziassi a fare esperienza da solo (fu molto attento ad essermi comunque vicino fino alle scuole medie più o meno quando "surfavo") Ho giocato tanto, tantissimo forse troppo e ho usato tantissimo il pc. Ma questo alla fine mi ha portato a conoscere cose che potevo fare che mi divertivano come un gioco ma che erano molto più produttive, non fine a se stesse come il passare giorni e giorni a cercare di "finire un gioco". Questo perchè il mio tempo passato al pc era tanto e non mi limitavo a giocare, cosa che invece molti giovani di oggi fanno. Tant'è che ora il pc è anche una delle mie postazioni di lavoro.

Io ho lavorato anche in discoteca (fonico del service, vorrei aggiungere purtroppo perchè fare il fonico in discoteca è come fare il dottore al cimitero) quindi qualcosina ho visto pure io. Lo sai benissimo quanti soldi girano in questo ambiente tra i piani alti e quanto gli convenga che i giovani siano così.

aahhh, tra un pò si diffonderà anche il cell VoIp.. figurati già rompono i maroni anche se pagano, se non pagano è finita non vivo più se tengo acceso il cel.
Cmq a parte gli scherzi penso che sia normale che la tecnologia avanza e arrivi precocemente ad essere nelle mani dei piccoli (devi primofonino della disney)
La società lo impone, se non ce l'hai sei out per gli altri. Quindi o tutti o nessuno, non serve a niente imporsi se quello che costruisci tu viene distrutto dagli altri.
Ultima modifica di pianolover88, mercoledì 28 novembre 2007, 23:27, modificato 1 volte in totale.
Avatar utente
pianolover88
Apprendista
Apprendista
 
Utente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anniUtente da 9 anni
 
Messaggi: 99

Messaggiodi giulio » giovedì 29 novembre 2007, 0:48

AdMiNo ha scritto:soluzione: bloccare i programmi di Maria De Filippi


basterebbe???? :shock: :shock: :shock: :shock:
Avatar utente
giulio
Guadagnone
Guadagnone
 
Utente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anni
 
Messaggi: 2684

Messaggiodi Pumba » giovedì 29 novembre 2007, 0:59

A parlar di genitori e bambini mi è saltata fuori una campagna dell'Ikea dell'anno scorso :lol: :lol:

Immagine
Avatar utente
Pumba Uomo
Guadagnone
Guadagnone
 
Utente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anniUtente da 11 anni
 
Messaggi: 3591

Messaggiodi ginko » giovedì 29 novembre 2007, 1:14

E' una generazione di FENOMENI!!!!!!
Avatar utente
ginko Uomo
Immatricolato
Immatricolato
 
Utente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anniUtente da 10 anni
 
Messaggi: 213

Sponsor


Prossimo

Torna a 4 chiacchiere in compagnia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron